Trieste

riva Massimiliano e Carlotta, 15 34151 Grignano (Trieste)

Contrast Essay Telefono: 040224424

Fax: 040224439

Montereale Valcellina

Via Volta, 27 – Malnisio di Montereale Valcellina (PN)

Telefono: 0427798722

Montereale Valcellina [IG]

Via Manzoni, 15 – 33086 Malnisio di Montereale Valcellina (PN)

Telefono: 0427797064

Pordenone

Creative Writing Software Reviews Via Vittorio Veneto, 31 33170 Torre di Pordenone

Garbage Collection Business Plan Telefono: 0434542455

Fax: 0434542455

Tavagnacco

via dei Molini, 32 33010 Adegliacco, Comune di Tavagnacco (UD)

Telefono: 0432571797 • prenotazioni: 040224424

Al Geo Centre di Malnisio una mostra sulla rinascita del Friuli dopo il terremoto del 1976

02_MostraTerremotoIG_IntDal 15 luglio al 15 agosto 2016 l’Immaginario Geografico di Malnisio di Montereale Valcellina (PN) ospita una mostra itinerante sulla ricostruzione dopo il terremoto del 1976.

L’IDENTITÀ DI UN PAESAGGIO
Summary Response Essay MOSTRA A MALNISIO

Alle ore 21.06 del 6 maggio 1976 la terra trema in Friuli: quel momento rimane impresso per sempre nella memoria delle persone e nell’identità del paesaggio. A quarant’anni dal devastante terremoto che ha sconvolto la regione, As Level Biology Coursework Help dal 15 luglio al 15 agosto il Geo Centre Immaginario Geografico di Malnisio di Montereale Valcellina (PN) ospita la mostra itinerante L’identità di un paesaggio. La memoria della ricostruzione: un allestimento dedicato all’orgoglioso ed esemplare percorso di rinascita che ha visto ricostruire “senza lacrime, a denti stretti” gli edifici e l’identità distrutta dal sisma.

La mostra racconta un’esperienza unica, straordinaria ma poco conosciuta, ricca di insegnamenti ancora attuali, e invita a una riflessione sull’efficacia dell’intervento normativo e sull’opera di recupero realizzata dopo il terremoto del 1976. La Regione Friuli riconobbe con grande lungimiranza il valore di “ Do Essay Paper recuperare e valorizzare, attraverso la corretta esecuzione delle opere di riparazione e di restauro, i principali valori ambientali, storici, culturali ed etnici connessi con l’architettura locale”: l’ articolo 8 della legge regionale n. 30 del 1977, una delle fondamentali norme sulla ricostruzione, consentì di recuperare il patrimonio architettonico spontaneo e con esso l’identità stessa del territorio, che rischiavano di andare perduti.

L’esposizione all’Immaginario Geografico affronta questo particolare aspetto del post-terremoto attraverso pannelli esplicativi, Dissertation Editing Jobs video per esplorare lo straordinario e diversificato paesaggio del Friuli terremotato, touch screen per approfondire, comune per comune, i dettagli sull’entità dei danni, sul numero di abitanti, sugli interventi effettuati grazie all’articolo 8.

La mostra, a ingresso libero, sarà visitabile fino al 15 agosto con i seguenti orari: da martedì a venerdì dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00; sabato e domenica dalle 10.00 alle 18.00. Lunedì 15 agosto ci sarà un’apertura speciale, dalle 10.00 alle 18.00. Saranno disponibili visite guidate ogni sabato, martedì 19 e 26 luglio, e lunedì 15 agosto, alle ore 11.00.

A corredo dell’esposizione ci saranno degli speciali laboratori per famiglie, gratuiti ma su prenotazione, il 7 e il 14 agosto, alle ore 11.00, per esplorare e toccare fisicamente il paesaggio, e per scoprire assieme come si è svolto il percorso di ricostruzione, in un’attività di costruzione interattiva che invita al dialogo fra generazioni. Le attività sono http://cantat.amu.edu.pl/?mba-finance-homework-help Mba Finance Homework Help gratuite, ma è consigliata la prenotazione, che si può effettuare telefonando al numero 0427 797064 durante gli orari di apertura della mostra.

Dopo la tappa di Malnisio, la mostra sarà ospitata in autunno nei centri dell’Immaginario Scientifico di Tavagnacco (UD), Pordenone e Trieste. L’allestimento costituisce infatti la prima tappa di una mostra itinerante, organizzata dal Servizio Catalogazione, formazione e ricerca dell’ERPAC (Ente Regionale per il Patrimonio Culturale del Friuli Venezia Giulia) e dall’Associazione Comuni Terremotati e Sindaci della Ricostruzione del Friuli, in collaborazione con l’Immaginario Scientifico e con il Comune di Montereale Valcellina. La mostra è parte della rassegna MEMORIE. Arte, immaginie parole del terremoto in Friuli, organizzata dalla Regione Friuli Venezia Giulia e dalla soprintendenza Belle arti e paesaggio del Friuli Venezia Giulia, ospitata a Villa Manin di Passariano dal 24 aprile al 3 luglio in occasione del quarantesimo anniversario del terremoto in Friuli.

QUANDO
15 luglio – 15 agosto 2016
laboratori per famiglie: 7 e 14 agosto, ore 11.00

DOVE
Geo Centre Immaginario Geografico di Malnisio
Via Manzoni, 15 – Montereale Valcellina (PN)

INFO
• Geo Centre Immaginario Geografico: 040 224424 (fino al 29 luglio) oppure 0427 797064
info@immaginarioscientifico.it
• Servizio Catalogazione, formazione e ricerca ERPAC: 0432 824145

SOCIAL
@immaginario_is
#immaginarioscientifico
@PatrimonioFVG
#culturavivaFVG

2016-07-18T10:41:04+00:00 venerdì 15 luglio 2016|Categories: notizie|Tags: , , , , , |