header_tempistratempi.png

credits

Con il contributo di
• Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca • Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Con il supporto di:
• Centro Internazionale di Fisica Teorica “Abdus Salam” – ICTP

Con la collaborazione di:
• Unione Meteorologica del Friuli Venezia Giulia

 

itineranze della mostra:
• Milano, 30 marzo 2009
• Pordenone, 16 ottobre – 2 novembre 2009
• Reana del Rojale (UD),  19 novembre 2011

 

Soundtrack:

le altre multivisioni 

TEMPI&STRATEMPI
A cavallo delle nuvole alla scoperta di fenomeni, climi, paesaggi

1 febbraio 2009 – 7 febbraio 2010

Le soffici e ovattate nuvole sono al centro della mostra intitolata Tempi&Stratempi: un viaggio a cavallo delle nuvole alla scoperta di fenomeni, climi, paesaggi e dei loro abitanti. Tra piogge, fulmini e fiocchi di neve un catalogo di cose che cadono dal cielo; e poi tramonti, tornadi e aurore boreali per comprendere i principali e più spettacolari fenomeni meteorologici del nostro pianeta.

Le cinque multivisioni di cui si compone la mostra illustrano queste metamorfosi, sia nei loro aspetti più fantasmagorici che nella loro complessa dinamicità.

Multivisioni
• Sotto lo stesso cielo
Un viaggio da polo a polo attraverso il nostro variegato pianeta, alla scoperta delle diverse zone climatiche, dei paesaggi, delle faune e delle culture umane. Un’occasione per conoscere alcuni segreti del tempo, per riflettere sul delicato equilibrio climatico del mondo che ci ospita e su come il nostro esserne abitanti lo influenzi.

• Nuvolario scientifico
Un atlante multimediale delle variegate forme che le nuvole prendono alle diverse altitudini e nelle varie situazioni meteorologiche: dagli “strati” ai “cumuli”, dagli “altocumuli” (meglio noti come “nubi a pecorelle”) ai “cirri”, ai “cirrocumuli” e ad altre nuvole ancora più esotiche, si osservano gli spettacolari disegni, le insolite forme, i peculiari graffiti che questi aggregati di minuscole gocce d’acqua sono in grado di creare. La multivisione si conclude con la sezione Xtratempi, dedicata ai fenomeni meteorologici più violenti, come temporali, trombe d’aria, “diavoli di polvere” e cicloni tropicali.

• Colori
la luce del Sole, che colpisce l’atmosfera con diverse angolature, colora il cielo e le nuvole delle varie tonalità che accompagnano le nostre giornate, “dalle dita rosa” dell’alba ai tramonti, che dal rosso-viola arrivano talvolta fino al rarissimo raggio verde. L’interazione dei campi elettromagnetici prodotti dal Sole e dalla Terra produce poi fenomeni ancora più spettacolari, come le aurore polari, i fulmini globulari e i rapidissimi “sprite”.

• Quando cade il cielo
La multivisione presenta tutte le forme in cui l’acqua ricade dal cielo, dalla fine rugiada che al mattino si condensa sulle foglie dell’erba ai più grossi chicchi di grandine che precipitano dalle alte quote durante i temporali estivi, dalle ovattate atmosfere nebbiose alla suggestiva e romantica bruma, dalla polvere di diamante che ricopre i paesaggi innevati alla semplice e vitale pioggia.

• Gocce di tempo
Quest’ultima multivisione racconta con semplici testi e immagini esplicative le nozioni base della meteorologia: il ciclo dell’acqua, gli strati dell’atmosfera, le celle convettive, i venti periodici e quelli regionali, l’assottigliamento dello strato di ozono e l’effetto serra.