L’immagine mostra una visualizzazione tridimensionale del primo tracciato delle onde radio provenienti da una pulsar, registrato al Mullard Radio Astronomy Observatory di Cambridge, 41 anni fa.
Il 28 novembre 1967 la giovane astronoma iralndese Jocelyn Bell Burnell, costretta al noioso controllo delle registrazioni, notò un segnale particolarmente coerente e ripetitivo, un bip-bip proveniente da un punto del cielo nella costellazione della Volpetta, che si ripeteva ogni 1.337 secondi e durava circa 40 millisecondi. Gli astronomi pensarono subito a un messaggio da una remota civiltà galattica, tanto che soprannominarono il segnale LGM-1 (acronimo per Little Green Men). Osservazioni successive, e in particolare la scoperta di un secondo analogo segnale radio proveniente da un altro punto del cielo, mostrarono che si trattava invece di un nuovo tipo di stelle. Da allora le scoperte di pulsar si sono moltiplicate a un ritmo da togliere presto loro ogni valore di notizia.
Questo novembre si celebra infatti anche il decimo anniversario della scoperta della millesima pulsar, avvenuta con l’antenna di 64 metri di diametro del Parkes Radio Telescope in New South Wales (Australia) dello Jodrell Bank Observatory dell’Università di Manchester. Questo radiotelescopio era stato da poco dotato di una particolare struttura che ha permesso di portare la frequenza di rilevamento a una pulsar per ora di osservazione.

2011-09-19T13:12:04+00:00venerdì 28 novembre 2008|Categories: copertine del mese|Tags: , , |

Trieste

riva Massimiliano e Carlotta, 15 34151 Grignano (Trieste)

Telefono: 040224424

Fax: 040224439

Pordenone

Via Vittorio Veneto, 31 33170 Torre di Pordenone

Telefono: 0434542455

Fax: 0434542455

Tavagnacco

via dei Molini, 32 33010 Adegliacco, Comune di Tavagnacco (UD)

Telefono: 0432571797 • prenotazioni: 040224424