Se è vero, come pare ormai assodato, che l’Universo si sta espandendo da una decina di miliardi di anni (per la precisione 13,7), sono solo 60 anni esatti che la comunità scientifica ha recepito una formulazione matematica di questa espansione. Risale infatti al 1 aprile del 1948 la lettera scritta da Georges Gamow a The Physical Review, contenente una descrizione della primordiale sintesi dei nuclei atomici più pesanti dell’idrogeno. Secondo la teoria, questa nucleosintesi deve aver avuto luogo a partire da pochi minuti dopo la conflagrazione iniziale, il cosiddetto Big Bang.
Per i complicati calcoli della teoria (all’epoca le calcolatrici erano al massimo meccaniche), Gamow si fece aiutare dall’allora studente Ralph Alpher (che presentò la proposta come tesi di dottorato). Poi, con luminosa intuizione mass-mediatica, inserì tra gli autori dell’articolo anche il nome dell’amico Hans Bethe (che in seguito collaborò agli sviluppi del lavoro). In questo modo, la proposta è passata alla storia come la teoria di Alfa, Beta e Gamma.
Nell’immagine, un’elaborazione dei dati del satellite WMAP (Wilkinson Microwave Anisotropy Probe), che si riferiscono alla radiazione cosmica di fondo prevista dalla teoria del Big Bang. I dati di WMAP hanno confermato anche molte delle previsioni fatte da Alfa Beta e Gamma riguardo alle diverse abbondanze dei vari elementi nel cosmo.

Trieste

riva Massimiliano e Carlotta, 15 34151 Grignano (Trieste)

Telefono: 040224424

Fax: 040224439

Pordenone

Via Vittorio Veneto, 31 33170 Torre di Pordenone

Telefono: 0434542455

Fax: 0434542455

Tavagnacco

via dei Molini, 32 33010 Adegliacco, Comune di Tavagnacco (UD)

Telefono: 0432571797 • prenotazioni: 040224424