cartoline dalla scienza


Avvicinarsi alla scienza è come fare un viaggio. Può essere un viaggio all'avventura o un viaggio organizzato e, come nei viaggi, lo studioso può visitare posti inesplorati o scegliere invece di vedere luoghi visitati ogni giorno da centinaia di turisti. Può raccogliere immagini e souvenir del suo viaggio o può farli da sé.

Ci sono in effetti importanti differenze tra le immagini e i resoconti della comunicazione scientifica per addetti ai lavori e quelli usati nella divulgazione o nella didattica della scienza. Ma lo scopo delle immagini è sempre lo stesso: raccontare il proprio viaggio agli altri, rendendoli partecipi delle proprie emozioni, delle scoperte e delle conoscenze acquisite.

La serie è tratta da una rubrica curata dall'Immaginario Scientifico per la rivista pediatrica Medico & Bambino.

 

Analisi del profilo di espressione genica

dicembre 2009

Vedere i numeri non è un’operazione immediata, sono pochi anzi quelli capaci di trasformare mentalmente degli insiemi di misure in figure dotate di senso. (altro…)

Matrici di mappe genetiche

novembre 2009

La genomica è uno di quei campi in cui la ricerca è rapidamente passata dall’epica fase della raccolta dei dati a quella in cui lo sforzo si concentra piuttosto sulla lettura e la visualizzazione dell’immensa quantità di informazioni raccolte (altro…)

Visualizzazione di reti

ottobre 2009

Quando pensiamo, parliamo o scriviamo, quello che stiamo facendo in fondo è mettere assieme cose che non ci sono mettendo assieme le cose che abbiamo a disposizione (come neuroni, suoni o tratti grafici). (altro…)

Reti “piccolo mondo”

settembre 2009

Quando si esclama “che piccolo è il mondo!”, non ci si riferisce certo alla sua estensione fisica. Più o meno consapevolmente, si sta invece parlando del grado della connessione tra alcuni particolari elementi dell'insieme di tutte le cose che il mondo contiene: noi esseri umani. (altro…)

Stereomicroscopio a fluorescenza

giugno 2009

A volte, come nel caso delle foto macro del numero scorso, le nostre “cartoline” sono il risultato di una serie di azioni principalmente orientate alla produzione dell’immagine. (altro…)

Macrofotografia

maggio 2009

Quando si parla di fotografia, il salto dal micro al macro non è così drammatico come quando si parla del cosmo. Con la macrofotografia, come con la fotografia al microscopio, si tratta sempre di fissare in immagini osservazioni ravvicinate di oggetti di dimensioni normalmente molto ridotte. (altro…)

Microscopia a sonda per la biomedicina

aprile 2009

La scienza è bella perché è varia. Se - come abbiamo visto nello scorso numero - c’è chi cerca di ricostruire la rete delle connessioni tra le diverse aree della corteccia cerebrale, c’è anche chi studia come sono fatte le cellule che realizzano materialmente questa rete e cerca di osservarle sempre più da vicino. (altro…)

Connettomica

marzo 2009

L’osservazione al microscopio della corteccia cerebrale che ha permesso di elaborare la teoria dei neuroni e di identificare le principali aree corticali (a cui poi la neuropsicologia ha attribuito le diverse facoltà della mente e del corpo) ha soltanto aperto la strada alla comprensione del misterioso rapporto tra la struttura del cervello e la sua funzione. (altro…)

Microscopia confocale e topi “brainbow”

febbraio 2009

Dall’astronomia alla cartografia, dalla geometria alla biologia cellulare, la dimensione che il colore aggiunge alle immagini scientifiche ne aumenta non di poco la bellezza, aiutando così anche a diffondere l’interesse per la scienza nel pubblico dei non addetti ai lavori. (altro…)

Neuronanotecnologie

gennaio 2009

Se può sembrare un po' azzardato paragonare la natura a un calcolatore (come abbiamo fatto nel numero scorso), lo è certamente molto meno quando il “pezzo”di natura di cui si sta parlando è il cervello. (altro…)