Trieste

riva Massimiliano e Carlotta, 15 34151 Grignano (Trieste)

Telefono: 040224424

Fax: 040224439

Pordenone

Via Vittorio Veneto, 31 33170 Torre di Pordenone

Telefono: 0434542455

Fax: 0434542455

Tavagnacco

via dei Molini, 32 33010 Adegliacco, Comune di Tavagnacco (UD)

Telefono: 0432571797 • prenotazioni: 040224424

anniversari del vaiolo

L’immagine presenta una rielaborazione digitale della micrografia elettronica di alcune particelle virali di Variola virus, il virus del vaiolo. Nella sua forma più grave, questo virus risultava mortale nel 50% delle infezioni e lasciava quasi sempre la persona gravemente sfigurata. Per evitare queste esiziali conseguenze, in Oriente si era diffusa la pratica di esporre le persone sane al contatto di particelle virali morte, pratica che all’inizio del XVIII secolo era stata esportata anche in Gran Bretagna. L’inoculazione del vaiolo umano, o variolazione, per quanto efficace, comportava però pur sempre dei gravi rischi e aveva suscitato non poche perplessità.
La prima vera vaccinazione contro il vaiolo è stata somministrata 214 anni fa, il 14 maggio 1796, dal medico inglese Edward Jenner, di cui il 17 maggio ricorre anche il 241 anniversario della nascita. Si trattò in realtà della prima vaccinazione in assoluto, da cui la parola stessa vaccino ha preso il nome. Jenner aveva notato che le persone che avevano vissuto in contatto con mucche e cavalli erano immuni dal vaiolo umano e ipotizzò che questa immunizzazione dipendesse da una somiglianza tra gli agenti infettivi del vaiolo umano e del vaiolo animale. Decise quindi di iniettare l’estratto dalla pustola di una vacca affetta da vaiolo vaccino nel braccio di un bambino di 8 anni, James Phipps. Dopo alcuni giorni inoculò nel braccio dello stesso bambino anche dell’estratto di pustole di persone affette da vaiolo umano. Il piccolo sopravvisse all’esperimento e il suo nome passò alla storia. Grazie all’uso della vaccinazione su scala mondiale, il vaiolo è stato completamente eradicato, secondo la dichiarazione ufficiale rilasciata dall’Organizzazione Mondiale della Salute (OMS/WHO) nel maggio 1979, 21 anni fa.