Il 20 marzo 1916 Albert Einstein pubblicava la sua teoria della relatività generale sulla storica e prestigiosa rivista di fisica Annalen der Physik. La teoria è un’interpretazione geometrica della gravitazione universale e afferma che lo spazio-tempo viene curvato dalla presenza di una massa. Nonostante le prime conferme sperimentali, la teoria rimase fortemente controversa per molti anni, tanto che, quando, nel 1921, Einstein ricevette il Nobel per i suoi contributi alla fisica teorica, tra le motivazioni del premio non fu fatta alcuna menzione della relatività generale.
L’immagine, ripresa dal Telescopio Spaziale Hubble, inquadra una porzione dell’ammasso di galassie Abell 2218 che si trova a circa 2 miliardi di anni luce di distanza dalla nostra Galassia, nella costellazione del Drago. Secondo la teoria di Einstein, gli archi ellittici che si possono osservare attorno alle galassie in primo piano sono causati dalla loro massa che, come una lente, deforma l’immagine delle galassie più lontane sullo sfondo.
Attualmente l’analisi geometrica di queste deformazioni è correntemente utilizzata per risalire alla misura della massa che le ha prodotte indipendentemente dalla luce emessa dalle stelle e dalle nubi di gas delle galassie. La conoscenza e l’interpretazione di questo fenomeno, che gli astrofisici chiamano lensing gravitazionale, è quindi uno strumento essenziale per la misura della distribuzione della materia oscura nell’Universo.

Trieste

riva Massimiliano e Carlotta, 15 34151 Grignano (Trieste)

Telefono: 040224424

Fax: 040224439

Pordenone

Via Vittorio Veneto, 31 33170 Torre di Pordenone

Telefono: 0434542455

Fax: 0434542455

Tavagnacco

via dei Molini, 32 33010 Adegliacco, Comune di Tavagnacco (UD)

Telefono: 0432571797 • prenotazioni: 040224424