cartoline dalla scienza


Avvicinarsi alla scienza è come fare un viaggio. Può essere un viaggio all'avventura o un viaggio organizzato e, come nei viaggi, lo studioso può visitare posti inesplorati o scegliere invece di vedere luoghi visitati ogni giorno da centinaia di turisti. Può raccogliere immagini e souvenir del suo viaggio o può farli da sé.

Ci sono in effetti importanti differenze tra le immagini e i resoconti della comunicazione scientifica per addetti ai lavori e quelli usati nella divulgazione o nella didattica della scienza. Ma lo scopo delle immagini è sempre lo stesso: raccontare il proprio viaggio agli altri, rendendoli partecipi delle proprie emozioni, delle scoperte e delle conoscenze acquisite.

La serie è tratta da una rubrica curata dall'Immaginario Scientifico per la rivista pediatrica Medico & Bambino.

 

Macrofotografia subacquea

dicembre 2011

Per osservare strane forme viventi non occorre andare in fondo all'oceano (da dove provenivano le immagini pubblicate nel numero del mese scorso). Come osservavamo nel numero del maggio 2009, inquadrati con un obbiettivo macro e ingranditi anche solo di un paio di volte, anche i minerali, le piante, gli animali che ci circondano (altro…)

Fotografia subacquea con ROV

novembre 2011

Pensiamo sempre di conoscere già tutto, o quasi. Se non proprio direttamente, almeno attraverso la letteratura. Difficilmente mandiamo giù che ci siano cose che non si riescano a sapere. (altro…)

Simmetrie e proporzioni del volto

ottobre 2011

Il volto umano è in genere la prima cosa che vediamo quando veniamo al mondo. Sulle sue forme si è verosimilmente modellata tutta la nostra esperienza visiva. Di fatto, ci bastano pochi tratti per farlo rivivere nelle forme delle nuvole, nelle venature delle foglie e delle rocce, nelle macchie di un muro, o nelle linee di un disegno. (altro…)

Colorazione di immagini al microscopio elettronico a scansione

settembre 2011

Il microscopio elettronico non usa la luce.“Illumina” i suoi campioni - opportunamente scelti, o corazzati - sparandoci sopra un fascio di elettroni.

(altro…)

Illustrazione medica in computer grafica 2D

giugno 2011

All’inizio del nostro viaggio, parlando dell’uso della grafica 3D, abbiamo sottolineato l’importanza della semplificazione nell’illustrazione medica (numero di novembre 2003). (altro…)

Schemi di reazioni chimiche complesse

maggio 2011

La nostra cultura nasce con l’invenzione dell’alfabeto, quando, dalla rappresentazione pittorica dello spazio, l’uomo impara a passare alla registrazione della voce e del racconto. (altro…)

Simulazione di dinamica molecolare di strutture complete

aprile 2011

Si può simulare la vita? Possiamo produrre un modello matematico della struttura e del funzionamento di un essere vivente? (altro…)

Circuiti neurali sintetici

marzo 2011

È senz’altro molto più facile simulare la crescita e la diffusione di un vegetale che di un animale. Ne parlavamo nel numero di gennaio, commentando alcune immagini di piante prodotte al computer a partire da una grammatica generativa formale. (altro…)

Modelli climatici globali

febbraio 2011

Il tempo passa, implacabile. Allo scoccare delle rotazioni e rivoluzioni celesti, più o meno drasticamente scatta anche il tempo atmosferico, cambiando in certi momenti e in certi luoghi di più, in certi altri di meno, a seconda innanzitutto della latitudine, ma poi anche dell’altitudine, della distanza dal mare, del tipo di vegetazione, e di innumerevoli altri fattori. (altro…)

Botanica computazionale

gennaio 2011

Molto prima che fosse codificato lo stile floreale, tra il regno vegetale e la decorazione si è prodotto un intimo legame. Basta pensare ai capitelli, o ai fregi dei templi greci o indiani. L’arte ripete la regolarità delle piante, elevandola a modello di ordine e stabilità strutturale. Tanto che dei fiori si dice a volte “che belli, sembrano finti!”. (altro…)