Anche gli asteroidi hanno le loro lune. Potevamo immaginarcelo, ma, a causa della loro distanza (gli asteroidi più vicini si trovano per lo più nella fascia tra l’orbita di Marte e quella di Giove) e delle loro ridotte dimensioni, sarebbe stato molto difficile averne una conferma da Terra. Cerere, il maggiore corpo celeste nella fascia principale, è stato scoperto 212 anni fa, ma non abbiamo ancora una chiara mappa della sua superficie. Della superficie dell’asteroide 951 Gaspra, scoperto 97 anni fa, abbiamo delle immagini dettagliate solo grazie all’incontro con la sonda spaziale Galileo avvenuto nell’ottobre del 1991. La stessa cosa è capitata all’asteroide 243 Ida. Scoperto nel 1884 dall’astronomo austriaco Johann Palisa, è rimasto solo una minuscola striscia luminosa fino a quando è stato raggiunto dalla sonda Galileo nell’agosto del 1993. Per la trasmissione della maggior parte delle immagini si dovette attendere che la sonda, nel suo viaggio a spirale verso Giove, ritornasse ad avvicinarsi alla Terra. Il 26 marzo 1994 la NASA  ha rilasciato le immagini dell’asteroide che, come quella in copertina, inquadravano anche il suo satellite Dattilo. Entrambi i nomi provengono dalla mitologia greca: Ida era una ninfa di Creta che si è presa cura di Zeus bambino e i Dattili una popolazione di elfi che abitavano i monti dell’isola.

2013-03-05T08:26:54+00:00martedì 26 marzo 2013|Categories: copertine del mese|Tags: , , , , , , |

Trieste

riva Massimiliano e Carlotta, 15 34151 Grignano (Trieste)

Telefono: 040224424

Fax: 040224439

Pordenone

Via Vittorio Veneto, 31 33170 Torre di Pordenone

Telefono: 0434542455

Fax: 0434542455

Tavagnacco

via dei Molini, 32 33010 Adegliacco, Comune di Tavagnacco (UD)

Telefono: 0432571797 • prenotazioni: 040224424