02_OggiTramo_IntAlessandro Ranellucci, autore di Slic3r – software open source per la stampa 3D, interviene questa sera alle 21.00 a Trame per parlare delle prospettive aperte dalle stampanti 3D, che nascono come macchine autoreplicanti e come frutto di ricerca tecnologica spontanea e distribuita.

SLIC3R ANYONE?
IL SOFTWARE OPEN SOURCE PER STAMPANTI 3D

Ha solo 27 Alessandro Ranellucci, ma ha già creato Slic3r, il cuore software della stampa 3D open source. Oggi, alle 21.00, sarà ospite di Trame di gioco, scienza, futuro, al Salone degli Incanti.

La stampa 3D rappresenta la naturale evoluzione della classica stampa bidimensionale e permette di creare con grande facilità oggetti reali tridimensionali che sono la riproduzione fedele di modelli virtuali realizzati al computer oppure ottenuti attraverso scanner 3D. Nel suo intervento “Bit e atomi: la fabbricazione personale”, Ranellucci spiegherà come il suo progetto, avviato come esperimento, in poco tempo abbia avuto un inaspettato successo, fino a diventare il punto di riferimento per l’intero settore a livello internazionale. Assieme a lui si portà scoprire cosa fa esattamente Slic3r, e come trasforma un modello 3D (quindi un file che rappresenta l’oggetto da stampare) in una serie di istruzioni che guidano la stampante e le consentono, attraverso i suoi motori e il suo estrusore, di creare – strato dopo strato – il modello sotto i nostri occhi.

Alessandro Ranellucci è recentemente balzato alle cronache proprio per Slic3r, che abbatte i costi di produzione da mille a uno. “Un modellino di architettura che costava centinaia anche più di mille euro presso un service di  macchine professionali” – spiega Ranellucci nel video di Alessandra Arachi su Corriere.tv – “oggi costa solo qualche euro”.
Slic3r, che ha avuto molto successo e che oggi muove una gran parte delle stampanti 3D al mondo, è un progetto open source liberamente disponibile e modificabile. Grazie a questo progetto ha avuto molte proposte, anche all’estero, ma ha scelto di restare in Italia, dove ci sono comunque delle possibilità. Con la sua storia spera di motivare i giovani nell’inventarsi delle opportunità e non solo ad aspettarle. “Bisogna guardare quello che c’è all’estero – dice – ed eventualmente crearlo in Italia.”

2013-09-11T13:14:13+00:00sabato 3 agosto 2013|Categories: notizie|Tags: , , |

Trieste

riva Massimiliano e Carlotta, 15 34151 Grignano (Trieste)

Telefono: 040224424

Fax: 040224439

Pordenone

Via Vittorio Veneto, 31 33170 Torre di Pordenone

Telefono: 0434542455

Fax: 0434542455

Tavagnacco

via dei Molini, 32 33010 Adegliacco, Comune di Tavagnacco (UD)

Telefono: 0432571797 • prenotazioni: 040224424