Dopo tanto tempo, bisogna pure confessarlo. Le immagini che abbiamo visto e commentato in tutti questi anni non sono quasi mai le stesse con cui lavorano gli scienziati. Appartengono piuttosto a quella ristretta sottoclasse di immagini che i ricercatori usano per comunicare il loro lavoro nelle riviste scientifiche e, tendenzialmente, a quella sottosottoclasse che finisce in copertina.

Ammettiamolo, le abbiamo scelte non solo per il loro valore scientifico, ma anche e soprattutto per la loro bellezza. Se da una parte è certamente vero che le immagini scientifiche sono dotate di un loro intrinseco valore estetico (proveniente sia dalla naturale bellezza del loro oggetto, sia dalla novità delle informazioni che riescono a veicolare), è altrettanto vero che gli scienziati non sono di norma interessati alla cosmesi dell’immagine in sé. Lo diventano solo in seconda istanza, quando, vuoi per amore di eleganza, vuoi perché chiamati a competere, si improvvisano artisti. La domanda contenuta nel titolo – arte o scienza? – è anche il nome del concorso a cui ha partecipato l’immagini di questo numero.

Arte e scienza: un binomio sempre più in voga. Techne, la parola greca per “arte”, ci ricorda che sia scienziati che artisti devono sapersi destreggiare in un insieme di saperi e di pratiche che coinvolge non solo il piano del contenuto (l’oggetto di cui si parla) ma anche quello dell’espressione (come se ne parla). Certamente, se nel caso dell’arte, l’accento è maggiormente sul come ci si esprime che sulla cosa che si vuole esprimere, nella scienza l’attenzione deve essere innanzitutto rivolta all’oggetto dell’immagine e, più che una personalità artistica, lo scienziato è chiamato ad avere la scrupolosa e anonima pazienza di un bravo artigiano.

arte o scienza?
Dendriti neuronali fotografati al microscopio laser da Sara Bonini (Dipartimento di Scienze Biomediche e Biotecnologie, Università di Brescia). L’opera, intitolata Albero neuritico, si è classificata tra le migliori che hanno partecipato all’edizione del 2012 di “Arte o Scienza?”, concorso organizzato dall’Università di Trieste e dall’Immaginario Scientifico.

2013-01-29T10:00:05+00:00martedì 1 gennaio 2013|Categories: cartoline dalla scienza|Tags: , , , , , |

Trieste

riva Massimiliano e Carlotta, 15 34151 Grignano (Trieste)

Telefono: 040224424

Fax: 040224439

Pordenone

Via Vittorio Veneto, 31 33170 Torre di Pordenone

Telefono: 0434542455

Fax: 0434542455

Tavagnacco

via dei Molini, 32 33010 Adegliacco, Comune di Tavagnacco (UD)

Telefono: 0432571797 • prenotazioni: 040224424