02_Int_ARDUINOgalleryGrande successo per Arduino Day a Trieste: il 29 marzo scorso all’Immaginario Scientifico di Grignano sono accorsi adulti e bambini per scoprire Arduino e i suoi utilizzi.

ARDUINO: IL FASCINO DEL POSSIBILE
GRANDE SUCCESSO PER ARDUINO DAY A TRIESTE

Dieci anni fa nasceva Arduino, la piccola scheda elettronica interamente made in Italy e ormai celebre in tutto il mondo, che ha fatto sì che il mondo della robotica e dell’elettronica diventasse accessibile a tutti. Sabato 29 marzo, per festeggiare questo compleanno, l’Immaginario Scientifico ha aderito all’Arduino Day, un evento mondiale, che ha coinvolto oltre 240 città di tutti i continenti, dove sono stati organizzati eventi e attività per far incontrare appassionati, esperti o semplici curiosi di Arduino.

A Trieste Arduino Day ha avuto uno straordinario successo, con quasi 200 persone, fra appassionati, curiosi e scettici, bambini e ragazzi, studenti o scienziati, accorsi a partecipare alle presentazioni, laboratori e attività, tutte a ingresso gratuito. L’atmosfera era quella di una giornata fra amici, in cui raccontarsi e condividere interessi, esperienze, scoperte e progetti, tutto in linea con la filosofia open source propria di Arduino.

I laboratori per imparare Arduino sono stati letteralmente presi d’assalto, con le prenotazioni già al completo dopo poche ore dalla pubblicazione dei programmi.
Nel corso base “Arduino dal principio“, svolto da Gaia Fior, con il supporto di Desirée Rigonat e Lorenzo Gasparini, i partecipanti hanno potuto imparare un po’ di programmazione e comprendere le potenzialità dello strumento, prendendo confidenza con pulsanti, circuiti, cavetti e Led.

Nel laboratorio “Dentro il codice“, condotto da Federico Deganis, i più esperti hanno avuto modo di imparare ad utilizzare i sensori, a comandare le luci o a pilotare a distanza un oggetto su uno schermo.

I bambini da 7 a 11 anni hanno potuto giocare, insegnare, divertire e costruire colorati, creativi e “Irresistibili circuiti“, muovendo i primi passi nel mondo dei conduttori, delle lampadine e dei circuiti elettrici.

Seguitissime le presentazioni di “Mostra e dimostra“, dove hanno trovato spazio prototipi e progetti come il simulatore di abitabilità planetaria, reti di sensori, vestiti e accessori “luminosi” realizzati con i led. A progettarli e costruirli con Arduino sono stati Gaia Fior, Federico Deganis (entrambi dell’IS), Lorenzo Gasparini (studente dell’Università di Trieste), Michele Maris (astrofisico dell’Osservatorio Astronomico di Trieste), Devan (studente dell’ISIS J. Stefan di Trieste), Carlo Fonda e Marco Zennaro (questi ultimi della Science Dissemination Unit del Centro Internazionale di Fisica Teorica “Abdus Salam”).

Grande successo e curiosità anche per l’installazione di “Spazio gioco interattivo sonoro“, con la quale bambini e adulti – assistiti da Michela Bruni – hanno potuto “suonare” una banana, una carota o un limone, grazie alla tecnologia del MaKey MaKey, che sfrutta la conducibilità degli oggetti più disparati, abbinandoli ai tasti del computer.

Sulla scia del successo di Arduino Day, e per venire incontro al grande interesse per le nuove tecnologie, prendono in via nel mese di aprile i corsi del nuovo programma FabCentre, su Arduino e stampa 3D.

2014-04-08T09:46:46+00:00sabato 29 marzo 2014|Categories: notizie|Tags: , , |

Trieste

riva Massimiliano e Carlotta, 15 34151 Grignano (Trieste)

Telefono: 040224424

Fax: 040224439

Pordenone

Via Vittorio Veneto, 31 33170 Torre di Pordenone

Telefono: 0434542455

Fax: 0434542455

Tavagnacco

via dei Molini, 32 33010 Adegliacco, Comune di Tavagnacco (UD)

Telefono: 0432571797 • prenotazioni: 040224424