15_10_fascettaLe varie tecniche microscopiche di cui abbiamo parlato in tutti questi anni, e che in questi anni si sono anche considerevolmente evolute, ci hanno regalato sempre piA? nitide istantanee della distribuzione di singole molecole allainterno della membrana cellulare. Il problema, perA?, A? che le splendide immagini che si possono ottenere con la microscopia a fluorescenza ci forniscono dettagliate informazione sui rapporti spaziali tra le strutture molecolari che interessa visualizzare, ma vedere queste molecole fissate in una certa posizione non ci dice molto sulla loro vera vita, esattamente come una foto di un balletto ci puA? dire relativamente poco su quale sia la coreografia che viene eseguita dai ballerini.
Per quanto riguarda lainformazione sulla struttura degli organelli cellulari, con la fluorescenza, utilizzata per esempio dalla microscopia a illuminazione strutturata (di cui abbiamo parlato nel marzo 2013), si A? superata la massima risoluzione consentita dalla lunghezza daonda della luce visibile. Nel 2006 A? stata ideata una tecnica che, utilizzando particolari fluorocromi che si spengono e si accendono a seconda della frequenza della luce che li raggiunge. La tecnica, nota come PALM (Photo Activated Light Microscopy, in italiano: “microscopia di localizzazione foto-attivata”) , permette di superare addirittura di 10 volte quel limite che si considerava invalicabile. Ma quelle dettagliatissime immagini rappresentano pur sempre cellule che, per essere viste, a causa del fissaggio del campione e della letale fototossicitA dei fluorocromi, devono sacrificare la loro stessa vita.
Nello sforzo di restituire la perduta temporalitA a quelle spettacolari istantanee, Eric Betzig, dopo aver ricevuto il Premio Nobel per la super-risoluzione permessa dalla PALM, ha ideato il microscopio a fogli di luce reticolari (abbreviato in LLSM, Lattice Light Sheet Microscope) con cui sono state realizzate le immagini di questo numero. Illuminando i campioni con un reticolo di luce distribuita su sette piani paralleli, questo microscopio, a unaottima risoluzione spaziale, riesce infatti ad abbinare anche una buona risoluzione temporale, permettendo di ricostruire eventi che si succedono in pochi secondi, come mostrano i colori dei microtubuli nei fermo-immagine dei video che abbiamo presentato.

Fotogrammi di video realizzati al microscopio a fogli di luce reticolari (LLSM) del Betzig Lab, nel HHMI/Janelia Research Campus (Loudoun County, Virginia, USA),con campioni prodotti al Mimori-Kiyosue Lab nel RIKEN Center for Developmental Biology (Kobe, Giappone).

2018-04-03T10:08:43+00:00lunedì 19 ottobre 2015|Categories: cartoline dalla scienza|Tags: , , , , , |

Trieste

riva Massimiliano e Carlotta, 15 34151 Grignano (Trieste)

Telefono: 040224424

Fax: 040224439

Pordenone

Via Vittorio Veneto, 31 33170 Torre di Pordenone

Telefono: 0434542455

Fax: 0434542455

Tavagnacco

via dei Molini, 32 33010 Adegliacco, Comune di Tavagnacco (UD)

Telefono: 0432571797 • prenotazioni: 040224424