Trieste Next 2015: tre giorni di mostre, laboratori e incontri sul futuro del pianeta

02_2015_Next_IntDal 25 al 27 settembre 2015 la quarta edizione di Trieste Next: il Salone europeo della ricerca scientifica.

TRIESTE NEXT
SOLUZIONI BIO-COMPATIBILI PER IL FUTURO DELLA VITA

Quali sono le nuove sfide che le scienze mediche, tecnologiche e informatiche si preparano a fronteggiare nel prossimo futuro? Quali le ultime novità in campo scientifico dagli enti di ricerca del territorio? A queste e altre domande cercherà di rispondere la quarta edizione di Trieste Next, il salone europeo della ricerca scientifica, in programma a Trieste dal 25 al 27 settembre 2015. Tre giorni di incontri aperti al pubblico, mostre, laboratori per le scuole, spettacoli e stand in piazza, per riflettere sul presente della ricerca scientifica, sul suo rapporto con il cittadino e con l’impresa, e per cercare di immaginare i possibili risvolti in un prossimo futuro.
Tutte le attività del festival sono gratuite ma i posti per alcuni eventi sono limitati: per essere sicuri di trovare posto, è sufficiente registrarsi sul sito www.triestenext.it (area “Registrazione eventi”).

Il titolo della nuova edizione di Trieste Next, promossa dal Comune di Trieste, Università di Trieste e VeneziePost, in collaborazione con gli enti scientifici e le realtà locali, è BIOlogos – The Future of Life a suggerire sia dal punto di vista filosofico che scientifico, il concetto che la scelta più logica per la sopravvivenza della specie e del nostro pianeta sia la ricerca di soluzioni bio-compatibili. Ampio spazio, dunque, a discipline come la biomedicina, le biotecnologie, la bioinformatica, l’alimentazione e la cura della persona. Dalle cure mediche “su misura” per il proprio profilo genetico al “balloon mapping” per calcolare la densità di visitatori nei luoghi del festival, dalle biotecnologie per lo sviluppo di vaccini a quelle che potrebbero sfamare i paesi in via di sviluppo.

Come nelle edizioni precedenti l’Immaginario Scientifico sarà presente nel programma dell’iniziativa con attività rivolte al pubblico adulto, alle famiglie e alle scuole.

Fra le attività per il pubblico, già da mercoledì 23 settembre e fino alla conclusione del festival sarà possibile ammirare nella Sala Veruda di Palazzo Costanzi, la mostra delle trenta migliori opere selezionate nell’edizione 2015 del concorso Arte o Scienza? Immagini dalla ricerca, promosso per il sesto anno da Università di Trieste e Immaginario Scientifico. La mostra sarà aperta al pubblico mercoledì 23 e giovedì 24 dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle ore 17.00 alle 20.00; venerdì 25 e sabato 26 dalle ore 9.00 alle 22.00; domenica 27 dalle ore 10.00 alle 19.00.
Inoltre, venerdì 25 settembre alle ore 17.00 negli spazi della mostra, si terrà la cerimonia di premiazione dell’opera fotografica che meglio avrà saputo cogliere il senso artistico della ricerca scientifica. A nominare il vincitore ed esporre le motivazioni dell’assegnazione del premio sarà la giuria del concorso composta da Piero Paolo Battaglini, professore dell’Università di Trieste, Maurizio Lorber, storico dell’arte, Serena Mizzan e Aura Bernardi, rispettivamente direttore e vicedirettore dell’Immaginario Scientifico

Nelle giornate del festival, i bambini da 6 a 10 anni potranno divertirsi a esplorare la scienza in maniera libera e interattiva con le attività ludo-didattiche dell’Immaginario Scientifico presso lo spazio AREA Fun Park di Piazza dell’Unità d’Italia, a cura di AREA Science Park di Trieste. Qui, con materiali comuni e oggetti di tutti i giorni, sarà possibile sperimentare semplici fenomeni naturali legati alla terra, all’aria e all’acqua, imparando a conoscere i principi fisici e chimici alla base del mondo che ci circonda. Le attività si svolgono a ciclo continuo e non è necessaria la prenotazione.

Al pubblico delle scuole, infine, sono rivolte le attività didattiche previste nella mattinata di venerdì 25 settembre. Per l’occasione l’Immaginario Scientifico proporrà quattro incontri laboratoriali incentrati sui temi dell’alimentazione, dell’energia impiegata per la produzione del cibo e delle buone pratiche a tavola. Per i laboratori è necessaria la prenotazione, da effettuare scrivendo alla Segreteria Scuole del festival (scienza@comune.trieste.it) entro venerdì 18 settembre.

Di seguito il programma dei laboratori per le scuole proposti dall’Immaginario Scientifico:

• ore 9.00 e ore 11.00 in Sala del Torchio, via dei Capitelli 8
Energia che nutre [laboratorio per classi di scuole secondarie di primo grado] In estrema sintesi il cibo non è altro che energia solare trasformata in energia chimica disponibile per il nostro corpo. Dalla fotosintesi clorofilliana alla digestione, una lunga catena di processi converte la radiazione solare in energia vitale. Come avvengono queste trasformazioni? Quali sono i meccanismi fisico-chimici che stanno alla base dei successivi processi che traducono l’energia solare in alimento e quest’ultimo di nuovo in energia?
durata 75 minuti, su prenotazione

• ore 9.00 e ore 11.00 in Auditorium della Casa della Musica, via dei Capitelli 3
Tutti a tavola [laboratorio per classi di scuole primarie] Giocare con il cibo aiuta a conoscerlo, a trasformarlo e ad apprezzarne le qualità e i segreti. Un laboratorio rivolto ai bambini delle scuole primarie alla scoperta di nutrienti e ingredienti, tra biologia e cucina.
durata 75 minuti, su prenotazione

 

Scarica il programma scuole completo

 

DOVE
Trieste, Piazza dell’Unità d’Italia e dintorni

QUANDO
25 – 27 settembre 2015 (la mostra Arte o Scienza? sarà aperta già da mercoledì 23 settembre)

COME
Ingresso gratuito.
Alcune attività necessitano di registrazione, per maggiori informazioni: www.triestenext.it

Tutte le attività per le scuole sono su prenotazione (entro venerdì 18 settembre): scienza@comune.trieste.it

INFO
040 224337 • info@immaginarioscientifico.it

condividi su:

parole chiave: , , , , ,