Trieste

riva Massimiliano e Carlotta, 15 34151 Grignano (Trieste)

Telefono: 040224424

Fax: 040224439

Pordenone

Via Vittorio Veneto, 31 33170 Torre di Pordenone

Telefono: 0434542455

Fax: 0434542455

Tavagnacco

via dei Molini, 32 33010 Adegliacco, Comune di Tavagnacco (UD)

Telefono: 0432571797 • prenotazioni: 040224424

Umano post-umano: il futuro della tecnologia a Trieste Next 2016

02_2016_TriesteNext_IntDal 23 al 25 settembre 2016 arriva a Trieste la quinta edizione di Trieste Next, il Salone Europeo della Ricerca Scientifica.

VERSO L’HOMO TECHNOLOGICUS?
TRIESTE NEXT 2016

Dal 23 al 25 settembre 2016 Trieste mette in scena la sua anima scientifica con Trieste Next, il Salone Europeo della Ricerca Scientifica. La quinta edizione del festival, che sarà inaugurata venerdì 23 settembre alle 10.45 in Piazza Unità d’Italia, è intitolata “Umano post-umano: verso l’Homo technologicus? e si preannuncia ricca di eventi interessanti e stimolanti, fra dibattiti, approfondimenti, laboratori, presentazioni e performance, con oltre 150 ospiti.

La tecnologia è ormai parte della nostra vita quotidiana: non è solo un prodotto dell’uomo, ma fa parte del suo stesso processo di evoluzione. Evoluzione biologica, socio-culturale e tecnologica coesistono e interagiscono, modificando il modo stesso di essere, pensare e vivere. Biogenetica, medicina rigenerativa, ingegneria medica; wearable e living technologies; nutraceutica e smart nutrition; internet of things, big data e addictive manufacturing: siamo ormai nell’era dell’uomo tecnologico. Cosa è cambiato in questi anni e cosa cambierà? Come influiranno la scienza e la tecnologia nei prossimi trent’anni l’evoluzione di questo “umano artificiale”? Quali sono le più recenti scoperte scientifiche? Qual è e quale sara il loro impatto anche dal punto di vista filosofico, religioso, antropologico e sociologico? Sono questi i temi al centro della quinta edizione di Trieste Next che nel 2016 vedrà sviluppare una ancor più forte sinergia tra le istituzioni, le università, le realtà socio sanitarie pubbliche e private e settori industriali del BioHighTech (BioMed, BioTech e BioICT) della Regione Friuli Venezia Giulia.

Anche quest’anno il cuore pulsante della manifestazione sarà la centralissima Piazza dell’Unità d’Italia, con gli stand curati da Università di Trieste, AREA Science Park, SISSA-Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati, ICTP-The Abdus Salam International Centre for Theoretical Physics, OGS-Istituto Nazionale di Oceanografia e Geofisica Sperimentale, ICGEB-International Centre for Genetic Engineering and Biotechnology, INFN-Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Sezione di Trieste, Elettra Sincrotrone Trieste, che saranno aperti alle scuole e al pubblico di ogni età. Passeggiando di giorno e di sera nella vivace atmosfera di Trieste Next, grandi e piccini potranno essere invitati a estrarre il DNA da un campione di saliva, osservare dei batteri su piastre di laboratorio o guardare al microscopio un moscerino della frutta, scoprendo come questo insetto sia un vero protagonista della ricerca scientifica. In linea con il tema portante dell’edizione 2016, si potrà assistere a incontri su temi di frontiera della ricerca come biogenetica, nutraceutica, internet delle cose, oppure provare a sfidare un computer a muovere una pallina nel modo più veloce e preciso possibile, scoprire come la tecnologia sia parte integrante del progresso in campo medico, e imparare qualcosa sui raggi cosmici e raggi gamma per lo studio dell’Universo.

L’Immaginario Scientifico sarà presente con diversi eventi e attività per adulti e bambini.
Nell’anno in cui si celebrano i 100 anni dalla nascita di Paolo Budinich, la mostra “L’arcipelago delle meraviglie” organizzata da SISSA e Immaginario Scientifico presso Palazzo Costanzi, permetterà di ripercorrere la vita e la storia di questo appassionato uomo, scienziato, e “costruttore” della Trieste scientifica, che nel 1964 riuscì con tenacia e determinazione a fondare, assieme al fisico pakistano Abdus Salam, il Centro Internazionale di Fisica Teorica e in seguito ha contributo alla nascita di molti dei centri scientifici triestini. Foto, video, documenti e apparati interattivi corredano la mostra, che sarà aperta al pubblico il venerdì 23 e sabato 24 settembre dalle 10.00 alle 22.00 e domenica 25 settembre dalle 10.00 alle 20.00.

Nell’ambito della mostra sono in programma venerdì 23 settembre, dalle 9.00 alle 12.00, laboratori didattici per bambini delle scuole primarie (classi III, IV e V) sulla “Fisica tra cielo e mare”: toccando con mano materiali diversi e speciali apparati sperimentali, i piccoli partecipanti potranno esplorare in prima persona alcuni fenomeni come la propulsione, la spinta di Archimede e l’energia del vento, per scoprire i principi scientifici alla base del volo e della navigazione.
I laboratori rientrano nel programma scuole di Trieste Next e sono su prenotazione (tel. 040 224424 a partire dal 12 settembre).

Scarica il programma completo di Trieste Next per le scuole

Presso la Sala Comunale d’arte, invece, dal 20 al 25 settembre sarà allestita la mostra “Arte o Scienza? Immagini dalla ricerca“, con le immagini più belle tra quelle che hanno partecipato all’edizione 2016 dell’omonimo concorso –promosso per il settimo anno da Università di Trieste e Immaginario Scientifico – dedicato a studenti e scienziati, nato con l’intento di premiare le migliori fotografie dal mondo della ricerca. La mostra sarà aperta al pubblico dal 20 al 22 settembr dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00, il 23 e 24 settembre dalle 9.00 alle 22.00, il 25 settembre dalle 10.00 alle 19.00.
Inoltre, venerdì 23 settembre alle ore 19.00 negli spazi della mostra, si terrà la cerimonia di premiazione delle opere fotografiche che meglio avranno saputo cogliere il senso artistico della ricerca scientifica.

Sabato 24 settembre, alle ore 21.00, la comunicazione scientifica sale sul palco del Teatro Miela, con FameLab Show. Decalogo del perfetto comunicatore scientifico.
Si può raccontare la scienza in 3 minuti? È quello che fanno i concorrenti di FameLab: il talent show internazionale della divulgazione che invita i giovani ricercatori a raccontare un argomento scientifico che li appassiona usando solo una manciata di parole e qualche oggetto. In occasione di TriesteNext saliranno sul palco alcuni dei migliori concorrenti delle selezioni locali di Trieste, dal 2013 a oggi, che interagiranno con l’attrice Maria Grazia Plos e con gli irriverenti protagonisti del Pupkin Kabarett per far scoprire al pubblico le regole del perfetto comunicatore scientifico. L’evento è a cura di Immaginario Scientifico, Università di Trieste, SISSA, Comune di Trieste, in collaborazione con Bonawentura/Teatro Miela.

Tutti gli eventi di Trieste Next sono a ingresso libero, tranne ove diversamente specificato sul programma, disponibile sul sito www.triestenext.it

QUANDO
23-25 settembre 2016

DOVE
Trieste, Piazza dell’Unità d’Italia e dintorni

COME
ingresso libero

INFO
Tel. 040 224424 • info@immaginarioscientifico.it

SOCIAL
#triestenext16 @TriesteNext

2016-09-21T12:54:13+00:00 venerdì 23 settembre 2016|Categories: notizie|Tags: , , , , |