30 anni dalla più vicina supernova osservata nell’era del telescopio

copertina-feb-2017Il 23 febbraio 1987 è arrivata al Sistema solare la luce emessa da SN 1987a, l’ultima supernova visibile a occhio nudo, una delle più grandi esplosioni stellari registate negli ultimi 400 anni. La radiazione prodotta da quella deflagrazione, equivalente a 100 milioni di soli, era partita circa 165000 anni fa dalla Nebulosa Tarantola nella Grande Nube di Magellano. SN 1987a è stata classificata tra le supernove di tipo II, cioè quelle che si formano a partire dal collasso interno di una stella massiccia (cioè con una massa superiore ad almeno 9 volte quella del Sole). La foto (ritagliata da un mosaico di immagini riprese con la Advanced Camera for Surveys dello Hubble Space Telescope realizzato dall’astrofotografo Noel Carboni) inquadra il resto di quell’esplosione, uno dei più studiati dagli astrofisici.

condividi su:

parole chiave: , , ,