Trieste

riva Massimiliano e Carlotta, 15 34151 Grignano (Trieste)

Telefono: 040224424

Fax: 040224439

Montereale Valcellina

Via Volta, 27 – Malnisio di Montereale Valcellina (PN)

Telefono: 0427798722

Montereale Valcellina [IG]

Hugh Gallagher Essay Via Manzoni, 15 – 33086 Malnisio di Montereale Valcellina (PN)

http://www.dilmah.pl/?research-papers-writing Research Papers Writing Telefono: 0427797064

Pordenone

Essay About World War 1 Via Vittorio Veneto, 31 33170 Torre di Pordenone

Telefono: 0434542455

Fax: 0434542455

Tavagnacco

via dei Molini, 32 33010 Adegliacco, Comune di Tavagnacco (UD)

Telefono: 0432571797 • prenotazioni: 040224424

malnisio [centrale] 2017-08-21T15:00:09+00:00

Centrale idroelettrica di Malnisio

L’energia di un museo

Una straordinaria avventura tecnologica: è quello che si può rivivere visitando la Yrdsb Homework Help Centrale idroelettrica “Antonio Pitter” di Malnisio.

Camminando fra le My Descriptive Essay turbine, gli alternatori e i reperti originali dei primi del ‘900, si scopre un importante tassello della storia del territorio della Valcellina: attiva per oltre 80 anni, dal 1905, la Centrale ha infatti permesso di fornire per la prima volta l’energia elettrica a Venezia, e ha consentito il decollo di numerose attività industriali nel Veneto e in Friuli.

La visita a questa maestosa “cattedrale dell’energia” è arricchita da spiegazioni esaustive, immagini tecniche e grafiche esplicative. Con l’esposizione “ Tempo” si ha poi modo di ripercorrere in una simbolica onda rossa la memoria della Centrale, attraverso immagini, documenti, strumenti originali e foto.

Non manca il tocco interattivo e sperimentale dell’Immaginario Scientifico, con alcuni “ Chemistry Help Percent Yield exhibit hands-on” da provare e da manipolare, che aiutano a entrare in contatto con la scienza e con la tecnologia in modo creativo e dinamico.

La Centrale Pitter è un “Anchor Point” della European Route of Industrial Heritage, che raccoglie siti di eccezionale importanza dal punto di vista storico e del patrimonio archeologico-industriale a livello europeo.

Siamo aperti al pubblico da marzo a settembre, ogni domenica dalle ore 10.00 alle ore 18.00.

Durante la settimana siamo aperti su prenotazione, per i gruppi e le scuole.

INFO
0427798722 | 0434542455
info@immaginarioscientifico.it

SOCIAL
#immaginarioscientifico
#centralemalnisio

Durante le APERTURE DOMENICALI

6,00 intero
  • € 4,00 ridotto*

*riduzioni

bambini da 6 a 12 anni, persone con più di 65 anni, persone con disabilità, insegnanti, studenti universitari, gruppi di almeno 20 persone, convenzionati

convenzioni

Storia della Centrale

La Centrale idroelettrica “Antonio Pitter” di Malnisio si inserisce in un sistema di impianti per lo sfruttamento idroelettrico del torrente Cellina, realizzato agli inizi del ‘900, grazie all’intuizione e al progetto di Aristide Zenari, giovane ingegnere del Regio Genio Civile.

Il progetto prese avvio nel marzo del 1900, sotto la direzione di Zenari per la parte idraulica e civile e di Antonio Pitter per quella elettrotecnica. Più di duemila tra minatori, scalpellini, muratori, carpentieri, scarriolanti e donne portatrici lavorano alacremente per cinque anni nella serie di cantieri che si snodano dalla diga, lungo il canale adduttore, fino alle centrali di Malnisio e Giais e nei rispettivi canali di scarico.

In funzione dal 1905 – con il suo sistema di quattro turbine tipo Francis Riva-Monnert accoppiate ai rispettivi alternatori Tecnomasio Italiano Brown-Boveri da 2.600HP – la Centrale chiuse definitivamente la produzione nel 1988, uscendo indenne dai due conflitti mondiali e dal sisma del ’76 e mantenendo tutti i macchinari perfettamente intatti e conservati.

Dopo la chiusura della Centrale di Malnisio nel 1988, l’Enel, allora proprietaria della struttura, conscia del grandissimo valore culturale e ambientale della Centrale, accarezzò l’idea di farne un museo dell’idroelettrico, procedendo anche con il recupero, nelle sue diverse centrali distribuite in Italia, e con il trasporto presso la Centrale stessa di macchinari dismessi di interesse storico-tecnico.
Il progetto originale di recupero della Centrale è stato poi ripreso dal Comune di Montereale Valcellina, che nel 2006, in occasione del centenario della Centrale, ha inaugurato il “Museo della Centrale di Malnisio”. Fin dal principio, il Museo, in tutte le sue attività di organizzazione e assistenza alle visite guidate per il pubblico generico e scolastico, è stato affidato all’Immaginario Scientifico.

Associazione Amici della Centrale

Testimoni diretti della storia della Centrale e dell’intera rete territoriale, gli Amici della Centrale di Malnisio in particolari occasioni arricchiscono il percorso di visita con il racconto di fatti, aneddoti, curiosità sugli avvenimenti che precedettero e seguirono la realizzazione dell’opera.

come raggiungerci

Malnisio è situato lungo la tratta Aviano-Maniago della strada Pedemontana Occidentale (SP29- SR464). Provenendo da Pordenone, seguire la SR251 e, dopo San Martino di Campagna, la SP 19. Per chi percorre l’autostrada A28 Portogruaro-Conegliano si consigliano le uscite di Cimpello o di Porcia. Seguire poi la SR13 fino all’incrocio (con semaforo) tra la SR13 e la SR251 e imboccare così via Montereale (SR251). Provenendo da Udine, seguire la SR464 in direzione Spilimbergo-Maniago fino a Maniago, poi seguire le indicazioni per Montereale Valcellina.

Informazioni utili

• All’esterno del museo c’è un’ampia area parcheggio gratuita, un ampio spazio verde, un piccolo parco giochi e un’area picnic.
• Sentiero MV07 Cjasarile-Bennata: l’ex Centrale è il punto di partenza di un percorso naturalistico e di archeologia industriale che segue il canale di alimentazione della Centrale. Seguendo questo percorso, recuperato grazie al Circolo Legambiente Prealpi Carniche, è possibile visitare una parte importante delle grandiose opere costruite tra il 1900 e il 1905 per lo sfruttamento delle acque del Cellina per la produzione di energia elettrica, dallo sbocco della galleria della Monciaduda fino allo sfioratore del Bennata. Il tragitto del percorso, molto interessante anche dal punto di vista floro-faunistico, è contraddistinto dalla segnaletica giallo/blu e dalla sigla “MV07”.

quello che succede in questa sede

  • centrale malnisio immaginario scientifico

ferragosto alla centrale

martedì 15 agosto 2017|Commenti disabilitati su ferragosto alla centrale

  • immaginario scientifico trieste vortice

gli orari nel mese di agosto

martedì 1 agosto 2017|Commenti disabilitati su gli orari nel mese di agosto

festa del formaggio

venerdì 7 luglio 2017|Commenti disabilitati su festa del formaggio

Laboratorio per famiglie a Malnisio in occasione del Giro d’Italia

domenica 28 maggio 2017|Commenti disabilitati su Laboratorio per famiglie a Malnisio in occasione del Giro d’Italia