archivio dell'etichetta 'neuro-imaging'

PET e Neurotrasmissione

Anche se l’uso di stampare a colori si è solo recentemente esteso dai libri d’arte a quelli scientifici, la dimensione del colore è da molto tempo un importante elemento della comunicazione della scienza. (altro…)

Tomografia a emissione di positroni (PET)

La luce non solo ci permette di osservare gli oggetti che illumina, ma, quanto più è fioca quando arriva ai nostri occhi (o ai nostri rivelatori), tanto più serve anche a rivelare la posizione della sorgente che la emette. (altro…)

Magnetoencefalografia

Il nostro organo più immobile è senz’altro il cervello, ma è certamente anche il più veloce. (altro…)

Topografia ottica NIR

Della luce infrarossa abbiamo parlato in varie occasioni nel corso del nostro viaggio nelle tecniche dell’imaging biomedico. (altro…)

Mappe di variabilità della corteccia

La conoscenza del nostro mondo si costruisce sui verbi, cioè sulle relazioni, ma anche sui nomi, cioè sugli oggetti che si localizzano nello spazio e nel tempo prendendo forme che mutano secondo cicli più o meno lunghi e complicati. (altro…)

Segmentazione 3D

Fin dall'antichità, lo studio dell'anatomia consiste nell'estrazione e identificazione degli organi e delle parti che li compongono. (altro…)

Fiber tracking

Le immagini esercitano un certo effetto ipnotico, almeno sul nostro desiderio di verità: rispetto alle parole che ascoltiamo o leggiamo, ci sommergono con una tale quantità di informazione che difficilmente sentiamo il bisogno di cercarne dell'altra. (altro…)

Mappe funzionali della corteccia in fMRI

Ci sono poche parti del corpo più "scientifiche" del cervello e, nel cervello, la parte più "scientifica", quella che è più sviluppata negli uomini (piuttosto che negli altri meno scientifici mammiferi), è certamente la corteccia. (altro…)

Localizzazione 3D di potenziali evocati

Una ovvia ma mai abbastanza sottolineata differenza tra le immagini e i corpi che queste rappresentano è che i corpi possono essere considerati da un'infinità di differenti punti di vista. (altro…)

Immagini di Risonanza Magnetica Funzionale (fMRI)

La rappresentazione del movimento ha sempre costituito una sfida per l'arte figurativa. Normalmente, il quadro dal vero richiedeva un modello inanimato o in perfetta quiete. (altro…)